Posts Tagged: Cassazione
LIMITI DEL CONTROLLO GIURISDIZIONALE NEL LICENZIAMENTO COLLETTIVO

Da “Il ciclo delle NOTE A SENTENZA a cura dello Studio Legale Ass. DIBITONTO” Con la sentenza n. 28816/2020, la Suprema Corte di Cassazione, accogliendo il ricorso proposto dalla datrice di lavoro, ha ribadito alcuni importanti principi in materia di licenziamento collettivo. I Giudici di legittimità partono dall’assunto[…]

Read More
L’ACCESSO ALLE MAIL PERSONALI DEI DIPENDENTI DAL PC AZIENDALE CONFIGURA REATO

Principalmente in questo periodo di serrato smart working, il controllo datoriale sull’operato dei propri dipendenti rischia di sfociare in responsabilità penale. Con la sentenza n. 540/2020, la Corte d’Appello di Milano, sezione lavoro, ha disposto la (in)utilizzabilità in giudizio delle e-mail personali dei dipendenti, pur se rinvenute sul[…]

Read More
TRASFERIMENTO DEL LAVORATORE CHE ASSISTE UN FAMILIARE DISABILE: NECESSARIO IL CONSENSO

La Suprema Corte di Cassazione, con la sentenza n. 29009/2020, ha chiarito un importante principio in tema di trasferimento – disposto senza previo consenso – di un lavoratore che prestava assistenza continua ad un congiunto portatore di handicap. La Corte d’Appello, in riforma della pronuncia resa dal giudice[…]

Read More
SANZIONI DISCIPLINARI: LIMITI AL POTERE DI RIDETERMINAZIONE DEL GIUDICE

SANZIONI DISCIPLINARI: LIMITI AL POTERE DI RIDETERMINAZIONE DEL GIUDICE Con la sentenza n. 27911/2020, la Corte di Cassazione, sezione lavoro, ha ribadito il principio secondo cui non è consentito al Giudice di sostituirsi al datore di lavoro nella graduazione della sanzione da irrogare in concreto, salvo quando “l’imprenditore[…]

Read More
IL VALORE PROBATORIO DELLE DICHIARAZIONI RESE AGLI ISPETTORI

Con la sentenza n. 24208/2020, la Suprema Corte di Cassazione ha diradato la coltre di nubi che si era addensata attorno al valore probatorio delle dichiarazioni rese dai terzi – solitamente dipendenti – in sede di accesso ispettivo all’interno dei locali dell’azienda, in caso in contrasto con le[…]

Read More
RICOSTRUZIONE CARRIERA E PROGRESSIONE ECONOMICA – PERSONALE SCOLASTICO

DOMANDA DI RICOSTRUZIONE CARRIERA E PROGRESSIONE ECONOMICA: NORMATIVE DI RIFERIMENTO A CONFRONTO Con la sentenza n. 3959/2020, il Tribunale di Foggia, sezione lavoro, ha ribadito alcuni importanti principi in materia di ricostruzione della carriera e progressione economica per il personale docente. Nel caso di specie, la domanda finalizzata[…]

Read More
SCUOLA: ATA – DIRITTO AL COMPENSO INDIVIDUALE ACCESSORIO

Lo studio legale dell’Avv. Marco Dibitonto, Equity and Managing partner dello Studio Legale Dibitonto Associazione Professionale, ha ottenuto dal Tribunale di Foggia Sezione Lavoro la prima sentenza che riconosce il diritto del personale ATA (collaboratori scolastici, assistenti amministrativi tecnici etc…) a ricevere anche durante  le supplenze brevi e[…]

Read More
Accompagnamento anche se il medico dice no nel certificato medico

La condizione di proponibilità si esaurisce nella presentazione di una domanda di invalidità civile, corredata di certificazione medica. L’indicazione negativa, da parte del medico curante, della sussistenza delle condizioni legittimanti l’indennità di accompagnamento non preclude l’esercizio dell’azione per il riconoscimento del beneficio preteso. (Corte di Cassazione, sez. Lavoro,[…]

Read More
CONTENZIOSO SCUOLA: CASSAZIONE CONFERMA DIRITTO ALLA PROGRESSIONE ECONOMICA. MOLTISSIMI DECRETI DI RICOSTRUZIONE SONO ILLEGITTIMI.

La Suprema Corte di Cassazione (sentenze nn. 31149/2019 e 31150/2019) mette fine ad ogni questione fissando dei paletti precisi in materia di RICOSTRUZIONI DI CARRIERA  e confermano comunque il diritto alla PROGRESSIONE ECONOMICA (22552/2016). Si tenterà in modo alquanto sintetico di evidenziare i punti salienti. Ciò che è[…]

Read More
Badante o convivente. La Cassazione si pronuncia

In una recentissima sentenza di luglio la Cassazione si pronuncia sulla questione BADANTE O CONVIVENTE? Per gli ermellini, chi si prende cura di un anziano in modo costante diventa un lavoratore dipendente di quest’ultimo. Per evitare, pertanto, di dover pagare tutti gli stipendi mai corrisposti nel periodo della[…]

Read More